Interreg 2021-2027: a quali programmi parteciperà l'Italia?

Interreg ItaliaSono 19 - in base alla bozza dell'Accordo di partenariato 2021-2027 - i nuovi programmi di cooperazione territoriale europea cui prenderà parte l'Italia. In arrivo tanti bandi UE per il finanziamento di progetti transfrontalieri, grazie ai fondi strutturali della Politica di coesione.

Fondi europei 2021-27: 8 miliardi per la cooperazione territoriale Interreg  

Nel quadro della Politica di Coesione 2021-2027 la cooperazione territoriale europea (CTE) può contare su un budget di 8,05 miliardi di euro a prezzi 2018, in aumento del 3% rispetto alla precedente programmazione.

I programmi CTE - meglio noti come Interreg - sono finanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), dallo strumento di assistenza e pre-adesione (IPA III) e dallo strumento di vicinato, sviluppo e cooperazione internazionale (NDICI), e si articolano in 4 tipologie: Interreg A per la cooperazione transfrontaliera, Interreg B per la cooperazione transnazionale, Interreg C per la cooperazione interregionale e Interreg D per la cooperazione delle regioni ultraperiferiche.

19 programmi Interreg per l'Italia: bandi in arrivo

In continuità con la scorsa programmazione, nella bozza dell'Accordo di partenariato 2021-2027 sono presenti 19 programmi Interreg a partecipazione italiana:

Programmi Interreg

Dopo l'approvazione dell'Accordo di partenariato e dei programmi, saranno pubblicati i bandi per il finanziamento di progetti di cooperazione che interesseranno diverse regioni italiane.

L'elenco dei territori, dei beneficiari e degli interventi ammissibili verrà specificato nei singoli programmi e call Interreg, che - in linea di generale - saranno strutturati su più assi di intervento, con azioni in diversi ambiti, dall'innovazione alla tutela ambientale. Tra le priorità tematiche del nuovo settennato c'è la transizione ecologica, in linea con gli obiettivi dell'European Green deal, oltre all'attenzione per i progetti di piccole dimensioni.

Il tasso di cofinanziamento UE, invece, è fissato a un massimo dell'80%, soglia che sale all’85% per le regioni ultraperiferiche.

Tra i programmi che dovrebbero lanciare a breve il loro primo bando c'è Interreg Central Europe, mentre per la prima call di Urbact IV bisognerà aspettare il prossimo anno. 

Tabella a cura del Dipartimento Politiche Coesione

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.