Fondi europei: bandi PSR

Fondi europei agricoltura - Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SAFocus sui finanziamenti europei per l'agricoltura, a valere sui PSR 2014-2020.

Finanziamenti startup e innovazione

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per l'agricoltura, a valere sui Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.

Friuli Venezia Giulia: pioppicoltura e imboschimento a rapido accrescimento

Il bando, che può contare su un budget di oltre 2,5 milioni di euro, vuole dare vita ad operazioni di imboschimento con specie a rapido accrescimento, pioppicoltura, con durata del ciclo vegetativo non inferiore a otto anni.

Il sostegno viene accordato ai soggetti pubblici o privati, anche in forma associata, proprietari o titolari di altro diritto reale o titolari di diritto personale di godimento, che hanno titolo ad eseguire miglioramenti, addizioni e trasformazioni sul terreno oggetto dell’operazione finanziata. Nel caso dei terreni demaniali, il contributo può essere concesso solo se l'organismo di gestione di tali terreni è un ente privato o un Comune.

Le domande devono essere presentate entro il 31 luglio 2020.

> Tutte le info sul bando

Liguria: nuove piccole imprese in zone rurali

3,8 milioni per favorire la creazione o lo sviluppo di piccole imprese nelle zone rurali, con i seguenti obiettivi: creare o stabilizzare posti di lavoro; favorire lo sviluppo di imprese forestali; favorire la produzione di energia termica a partire da biomasse forestali di origine locale (approvvigionamento della biomassa in un raggio di 70 Km).

Possono presentare domanda le micro e piccole imprese aventi sede nelle zone rurali della Liguria. Sono oggetto di finanziamento gli investimenti relativi a:

  • acquisto e installazione di caldaie a biomassa, compresi i manufatti edili necessari, per la produzione di energia termica di potenza non superiore a 5 MW termici;
  • realizzazione della rete di distribuzione del calore.

Domande entro il 3 luglio 2020.

Tutte le info sul bando

Toscana: preservare il pregio degli ecosistemi forestali 

Ammonta a 4 milioni di euro il budget per garantire un sostegno a copertura dei costi sostenuti per la realizzazione di investimenti che mirano all'adempimento di impegni a scopi ambientali, all'offerta di servizi ecosistemici o alla valorizzazione in termini di pubblica utilità delle aree forestali e boschive della zona interessata o al rafforzamento della capacità degli ecosistemi di mitigare i cambiamenti climatici, senza escludere eventuali benefici economici a lungo termine.

Gli interventi possono essere effettuati dai proprietari, possessori e/o titolari privati della gestione di superfici forestali, e dagli Enti pubblici, Comuni, soggetti gestori che amministrano gli usi civici, altri soggetti di diritto pubblico, proprietari, possessori e/o titolari della gestione di superfici forestali, singoli o associati.

Le domande devono essere presentate entro il 31 luglio 2020.

> Tutte le info sul bando

Umbria: valorizzazione aziende agricole

Oltre 16 milioni di euro per sostenere gli investimenti mirati al miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle aziende agricole.

Sono beneficiari del bando gli agricoltori, persone fisiche e giuridiche ai sensi della vigente legislazione, singoli o associati. 

L’importo minimo dell’investimento per cui è concedibile il sostegno è superiore o uguale a 25mila euro. In ogni caso ad una medesima azienda agricola non può essere concesso più di 1,5 milioni di euro di contributo per l’intero periodo di programmazione. Tale limite è raddoppiato a 3 milioni di euro per le cooperative agricole che associano almeno nove aziende agricole.

Le domande devono essere presentate entro il 31 luglio 2020.

Tutte le info sul bando

Puglia: conservazione delle risorse genetiche in agricoltura

Oltre 12 milioni di euro per il bando che prevede il sostegno, per l'attuazione di Progetti di recupero, conservazione e valorizzazione della biodiversità vegetale e animale, ad associazioni/partenariati tra enti di ricerca pubblici e privati, imprese agricole e/o zootecniche e vivaistiche (purchè siano imprese agricole) e altri soggetti interessati. 

Il bando prevede:

  • Azioni mirate che promuovono la conservazione in situ ed ex situ, la caratterizzazione, la raccolta e l'utilizzo delle risorse genetiche nel settore agricolo, nonchè la compilazione di inventari basati sul web sia delle risorse genetiche attualmente conservate in situ, comprese le attività di conservazione delle risorse genetiche nell'azienda agricola o silvicola, sia delle collezioni ex situ e delle banche dati;
  • Azioni concertate che valorizzano lo scambio di informazioni in materia di conservazione, caratterizzazione, raccolta e utilizzazione delle risorse genetiche nel settore agricolo dell'Unione, fra le competenti organizzazioni negli Stati membri;
  • Azioni di accompagnamento, di informazione, diffusione e consulenza che coinvolgono azioni non governative ed altre parti interessate, corsi di formazione e preparazione di relazioni tecniche.

Beneficiari sono Enti scientifici pubblici e privati; imprese agricole e/o zootecniche e vivaistiche purché siano anche imprese agricole; altri soggetti, in associazione, interessati alla conservazione e tutela della biodiversità.

C'è tempo fino al 13 agosto 2020 per presentare le domande.

> Tutte le info sul bando 

Sardegna: produttivita' e gestione gruppo PEI

Il bando, da 9,9 milioni di euro, mira al sostegno per la costituzione e la gestione dei Gruppi operativi del PEI (European Innovation Partnership per la produttività e la sostenibilità in agricoltura), il Partenariato europeo per l’innovazione "Produttività e sostenibilità dell’agricoltura", istituito dalla Commissione europea nell’ambito dell’iniziativa "L’Unione dell’innovazione".

Possono presentare domanda, entro il 31 luglio 2020, i GO formati da almeno 3 soggetti appartenenti alle seguenti categorie: aziende agricole, ricercatori, consulenti, aziende che lavorano nel settore agricolo, alimentare e forestale. Dei 3 soggetti costituenti il GO, almeno 2 devono essere aziende agricole. 

> Tutte le info sul bando

Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.