Stoccaggio dell’energia: il Parlamento UE punta su idrogeno verde e batterie

Stoccaggio energiaPoiché l'energia da fonti rinnovabili ha un ruolo sempre più incisivo nel mix energetico europeo, gli eurodeputati propongono di intensificare soluzioni di stoccaggio che coinvolgano l'idrogeno verde e batterie. 

Il piano UE per la ripresa è green: al centro idrogeno, edilizia e trasporti

Poiché l'elettricità generata dall'energia eolica o solare non sarà sempre disponibile nelle quantità necessarie, sarà necessario individuare nuovi meccanismi per immagazzinare energia. 

Oltre alle tecnologie di stoccaggio rodate, come i sistemi di pompaggio, alcune tecnologie - come le batterie, lo stoccaggio termico o l'idrogeno verde - svolgeranno un ruolo sempre più importante in futuro.

Questi devono quindi essere i punti fermi della strategia europea per lo stoccaggio dell’energia, secondo la relazione approvata dalla commissione Industria, ricerca e energia del Parlamento europeo con 53 voti favorevoli, 3 voti contrari e 15 astensioni, e che sarà votata in plenaria a luglio. 

Idrogeno verde e batterie al centro della strategia UE per lo stoccaggio di energia

Gli eurodeputati invitano innanzitutto la Commissione europea e gli Stati membri a rimuovere le barriere normative che ostacolano lo sviluppo di progetti di accumulo di energia, come la doppia imposizione o le criticità dei codici di rete UE. 

Anche le reti transeuropee nel settore dell'energia dovrebbero essere riviste con l’intento di migliorare i criteri di ammissibilità per coloro che i progetti che sviluppano strutture di storage energetico.

Le tecnologie che in futuro avranno un ruolo sempre più importante, come l’idrogeno verde, dovrebbero essere tenute in considerazione anche nella strategia di stoccaggio. Per gli eurodeputati, la Commissione dovrebbe inoltre valutare se sia possibile un riadeguamento delle infrastrutture del gas per il trasporto dell’idrogeno, dato che l'uso del gas naturale ha carattere esclusivamente transitorio.

Le strategie UE per integrazione dei sistemi energetici e idrogeno

Fra le tecnologie decisive per lo storage ci sono ovviamente le batterie: nella relazione la commissione Itre invita Bruxelles a creare standard europei per le batterie e ridurre la dipendenza dalla loro produzione al di fuori dell'Europa. 

Inoltre, la forte dipendenza dell'UE dall'importazione di materie prime la cui l'estrazione degrada l'ambiente dovrebbe essere ridotta attraverso programmi rafforzati di riciclaggio e approvvigionamento sostenibile delle materie prime, possibilmente nell'UE.

Infine, gli eurodeputati propongono nuovi sistemi per potenziare le opzioni di storage, come lo stoccaggio meccanico e termico, nonché lo sviluppo dello stoccaggio decentralizzato tramite batterie domestiche, accumulo di calore domestico, tecnologie vehicle-to-grid e sistemi energetici domestici intelligenti.  

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.