Decreto Rilancio: i chiarimenti INPS sulla decontribuzione per le filiere agroalimentari

Decontribuzione agricoltura - Photo credit: Foto di Matthias Böckel da Pixabay Arrivano le istruzioni INPS per usufruire dell'esonero dal versamento dei contributi per i primi sei mesi del 2020 previsto dal decreto Rilancio a favore delle filiere agroalimentari. A disposizione della decontribuzione straordinaria, 426 milioni di euro.

Decreto Rilancio: guida ai fondi per l'agricoltura

L'esonero contributivo per le filiere agroalimentari nel decreto Rilancio

La legge di conversione del decreto Rilancio ha previsto una decontribuzione straordinaria a favore delle imprese appartenenti alle filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole nonché dell’allevamento, dell’ippicoltura, della pesca e dell’acquacoltura.

L’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro è riconosciuto per il periodo dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020, ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.

Per l'attuazione della misura, finanziata con 426,1 milioni di euro per l’anno 2020, il dl Rilancio ha previsto l'amanazione di un decreto del Ministero del Lavoro, di concerto con Mipaaf e MEF. Il testo, già predisposto dalla ministra Catalfo e sottoscritto dalla ministra delle Politiche agricole Bellanova, è stato trasferito nei giorni scorsi al ministro Gualtieri per l'adozione definitiva. Nel frattempo, l'INPS ha pubblicato i primi chiarimenti per le imprese interessate all'agevolazione.

La misura è ulteriore rispetto all'esonero dal versamento del 100% della contribuzione dell’assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti (IVS) destinata dalla legge di Bilancio 2020 ai coltivatori diretti (CD) e agli imprenditori agricoli professionali (IAP) con età inferiore a quarant'anni alla data d’inizio della nuova attività imprenditoriale, che si iscrivono alla previdenza agricola nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020.

Esonero contributivo coltivatori diretti, le istruzioni INPS

I primi chiarimenti INPS sulla decontribuzione per l'agrifood

Con il messaggio n. 3341-2020, l'INPS ha ricapitolato il funzionamento della misura introdotta dal decreto Rilancio e fornito indicazioni su una serie di aspetti non dettagliati nel testo normativo.

In particolare, l'Istituto ha chiarito che:

  • l’esonero contributivo non si applica nei confronti delle pubbliche amministrazioni,
  • la categoria dei beneficiari può essere individuata nelle aziende che svolgono un’attività identificata dai codici Ateco elencati nell'Allegato n. 1 al messaggio INPS,
  • per le aziende che non svolgono attività prettamente agricole, l'accesso al beneficio è limitato ai soli lavoratori inquadrati nel settore agricolo,
  • l’esonero si riferisce alla sola quota di contribuzione posta a carico dei datori di lavoro privati, dovuta per il periodo dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020, mentre restano esclusi i premi e contributi dovuti all’INAIL.

In attesa della completa definizione della disciplina relativa all’esonero contributivo e della predisposizione del modulo per la presentazione dell’istanza, aggiunge l'INPS, saranno temporaneamente sospese le attività di verifica della tempestività del versamento, entro i termini legali ordinari, della contribuzione dovuta per il primo semestre 2020.

Il diritto alla fruizione dell’agevolazione, infine, è subordinato al possesso del documento unico di regolarità contributiva, all'assenza di violazioni delle norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro e al rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, sottoscritti dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori più rappresentative sul piano nazionale.

Decreto Rilancio: contributi a imprese zootecniche per ammasso privato

> Consulta il Messaggio INPS n. 3341 del 15 settembre 2020

Photo credit: Foto di Matthias Böckel da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.