FESR Piemonte - voucher alle PMI per servizi di ricerca e innovazione

FESR PiemonteStanziati 19 milioni di euro per sostenere l'accesso delle piccole e medie imprese alle infrastrutture per la ricerca pubbliche e private in grado di fornire servizi di trasferimento tecnologico. Le prime anticipazioni sul bando di prossima pubblicazione.

> Voucher Innovation Manager - cos’e’, come funziona

Il bando per la concessione di voucher alle imprese per l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici per la ricerca e innovazione presso Infrastrutture di Ricerca pubbliche e private (IR) è finanziato nell'ambito del POR FESR Piemonte 2014-2020.

Cos’e’ il Fondo Nazionale Innovazione

Cosa finanzierà il bando

Il bando intende favorire l’incontro tra domanda e offerta di ricerca e innovazione promuovendo l’accesso alle infrastrutture per la ricerca pubbliche e private in grado di fornire servizi di ricerca e trasferimento tecnologico alle imprese.

Sono ammissibili i progetti finalizzati ad accrescere il grado di innovazione delle PMI in ambito tecnologico mediante l’acquisizione di una o più tipologie di servizi:

  • servizi tecnici per la sperimentazione di prodotti e processi migliorati e/o innovativi
  • servizi di supporto alla certificazione avanzata (test e prove di laboratorio)  
  • messa a disposizione di attrezzature
  • servizi qualificati specifici a domanda collettiva.

I beneficiari sono: piccole e medie imprese, ATS, consorzi e società consortili, Reti soggetto, costituiti prevalentemente da PMI, presenti sul territorio piemontese.

Sono ammissibili all’agevolazione gli interventi a favore dei settori di attività produttive rientranti negli ambiti di innovazione industriale individuati alla Strategia di specializzazione intelligente (S3) regionale: aerospazio, automotive, chimica verde/clean tech, meccatronica, Made in Piemonte (agroalimentare e tessile) e nell’area di innovazione della salute e benessere.

Sono ammissibili anche i progetti che interessino in modo multidisciplinare e multisettoriale una delle due traiettorie strategiche individuate dalla S3 regionale (smart e resource efficiency).

L’agevolazione sarà concessa sottoforma di contributo alla spesa, a copertura massima del 70% dei costi ammissibili del servizio acquisito; l'ammontare del contributo va da un minimo di 20mila euro fino ad un massimo di 200mila euro.

Legge Bilancio 2019 - cosa c’e’ per venture capital, blockchain e IA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.