FESR Piemonte - voucher alle PMI per servizi di ricerca e innovazione

FESR PiemonteA fine luglio aprirà il bando FESR per l’acquisizione di servizi specialistici e qualificati per la ricerca e l'innovazione da parte delle piccole e medie imprese presso Infrastrutture di ricerca pubbliche e private. A disposizione 19 milioni di euro.

> Voucher Innovation Manager - cos’e’, come funziona

Scopo del bando - che rientra nel quadro del POR FESR Piemonte 2014-2020 - è stimolare la domanda di ricerca e innovazione delle imprese piemontesi, sostenendo le attività di innovazione e di trasferimento delle conoscenze, i processi di progettazione e sperimentazione delle soluzioni innovative.

Cos’e’ il Fondo Nazionale Innovazione

Chi può partecipare

Il bando è rivolto alle piccole e medie imprese (PMI), in forma singola, in possesso di una serie requisiti:

  • essere regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese presso la CCIAA competente per territorio,
  • essere in attività ed in possesso di almeno un bilancio chiuso e approvato al momento della presentazione della domanda;
  • avere un’unità operativa attiva in Piemonte al momento dell’erogazione del contributo.

Cosa viene finanziato

Sono ammissibili a finanziamento le proposte di acquisizione di servizi qualificati e specialistici di supporto alla ricerca, sviluppo e innovazione, finalizzati ad accrescere il grado di innovazione tecnologico delle PMI, coerenti alle aree prioritarie e alle traiettorie tecnologiche definite dalla Strategia di specializzazione intelligente regionale.

I servizi per la ricerca e innovazione devono rientrare in una delle quattro tipologie previste:

  • servizi tecnici di sperimentazione di prodotti e processi migliorativi e/o innovativi
  • servizi di supporto alla certificazione avanzata (test e prove di laboratorio finalizzati al percorso certificativo)
  • messa a disposizione di attrezzature
  • servizi qualificati specifici a domanda collettiva.

L’agevolazione sarà concessa sotto forma di contributo a fondo perduto da un minimo di 20mila euro a un massimo di 200mila euro, a copertura di un massimo del 70% delle spese ammissibili.

Le domande dovranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 29 luglio 2019.

> Patent box - decreto Crescita, ecco la nuova procedura

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.