Bonus pubblicita': via alle domande per il 2020

Bonus pubblicitàDal 1° marzo fino alla fine del mese è possibile inviare la comunicazione per gli investimenti pubblicitari incrementali per l'anno 2020. Ecco come richiedere il bonus pubblicità.

Decreto Cultura - Bonus pubblicita', via alle domande per il 2019

Come funziona il bonus pubblicità

In base alla legge n. 81-2019, conversione del decreto Cultura approvato a giugno dal Consiglio dei Ministri, a decorrere dall’anno 2019, il bonus pubblicità è concesso alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche online e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali.

Il valore degli investimenti pubblicitari deve superare almeno dell’1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.

Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Cosa prevede la Manovra 2020 per cultura, spettacolo ed editoria

Quando presentare domanda

Dal 1° al 31 marzo 2020 i soggetti interessati potranno inviare la comunicazione per l'accesso al credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali per l'anno 2020 attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate. 

In particolare sarà disponibile un'apposita procedura nella sezione dell'area autenticata “Servizi per” alla voce “comunicare”, accessibile con le credenziali Entratel e Fisconline, SPID o CNS.

Si ricorda che, per l’accesso al bonus pubblicità, successivamente all'invio della “comunicazione per l’accesso”, dovrà essere inviata, dal 1° al 31 gennaio 2021, con la stessa modalità telematica, la “dichiarazione sostitutiva” relativa agli investimenti effettivamente realizzati.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.